Black Tumblr Themes

welcome to the diary of a man that lost his mind so long ago.
Welcome to the shell of a man with a heart so black and cold.

“Erano gli anni del motorino sempre in due, erano gli anni del tranquillo siam qui noi, erano gli anni delle prime cotte, delle prime botte, dei primi amori non corrisposti, delle prime lacrime, erano e adesso non sono più, questi anni invece sono quelli delle scopate nei cessi, degli uomini contro le donne, dell’apparenza, sono gli anni dove nessuno combatte e tutti si sono arresi, gli anni dei graffi sul cuore e i tagli sulle braccia, gli anni dei bulli e degli stupratori, degli assassini che non pagano e delle guerre sante in nome di Dio, del mondo che corre a 300 km orari, e di te che invece vai a 50 km e ti schianti contro le tue paure, gli anni dove trovi riparo solo su Tumblr, gli anni dei suicidi e delle depressioni, gli anni dei crolli e delle morti bianche, gli anni degli italiani e dell’Italia marcia, gli anni delle manifestazioni e delle mancanellate, gli anni che si rimpiange il PS e il PCI, gli anni delle troie di casa che rubano il lavoro alle puttane di strada, gli anni dove non ti senti abbastanza, gli anni dove se vuoi volare devi avere un giradischi e i Pink Floyd, gli anni di Brondi e di Mecna, gli anni delle paranoie delle nuove generazioni, e adesso sono anche i miei anni anche se sono in bilico, anche se mi schianto sul mio muro delle meraviglie, anche se io con questi anni non centro un cazzo.”